A inizio di ottobre, le classi di Istituto Politecnico hanno iniziato a vivere il progetto dal nome “La testa sott’acqua“.  Tale denominazione vuole creare un’assonanza con il modo di dire “avere testa fra le nuvole”  che contraddistingue i sognatori e spesso può caratterizzare anche lo stato d’animo dei nostri studenti. Mettendo la testa sott’acqua si entra realmente in un mondo fantastico, abitato da creature bizzarre e nel quale ci si muove in assenza di peso, come in un sogno.

“La testa sott’acqua” vede la collaborazione della società sportiva Bergamo Diving Center, attiva dal 1986. Si occupa di molte attività che ruotano attorno al mondo acquatico: principalmente diffondere la cultura e la pratica subacquea, cercando di coinvolgere chiunque lo desideri nella partecipazione di corsi subacquei, di acquaticità, di snorkeling; ma anche gite e viaggi. Le attività sportive vengono svolte presso la piscina di Osio Sotto, e la frequentazione permette di ottenere brevetti PADI certificati.

Grazie all’aiuto di Bergamo Diving Center, vogliamo stimolare negli studenti la curiosità e l’interesse verso il mondo sommerso, fornendo le informazioni basilari per godere delle sue bellezze, tramite attività di snorkeling, apnea e subacquea con autorespiratore ma non solo. Il progetto tratterà anche argomenti di educazione ambientale come inquinamento, difesa dei mari e degli oceani, arrivando a proporre progetti volti alla pulizia di corsi d’acqua, spiagge e fondali.

Qui alcuni scatti del primo incontro svoltosi sabato 5 ottobre, in cui gli studenti hanno conosciuto i professionisti che li accompagneranno e hanno provato in prima persona le attrezzature per mettere davvero la testa sott’acqua!